spiralemultiplaconnome
Blog
Home 
Libri
ARCHIVIO
25/05/2009, 19:18



Se-le-regole-non-servono-


 VEDI VIDEO 



VEDI VIDEO 
28/11/2008, 21:20



Lo-Stato-contribuisce-alla-debolezza-delle-imprese-


 VEDI VIDEO 



VEDI VIDEO 
01/10/1999, 23:34





 Scrive lo storico Giuseppe Giarrizzo, citando la frase di un politico del dopoguerra: «Badate,l’Italia non ha paura del Mezzogiorno né della Sicilia». Valeva per gli anni Sessanta, quando si andavano



Scrive lo storico Giuseppe Giarrizzo, citando la frase di un politico del dopoguerra: «Badate,l’Italia non ha paura del Mezzogiorno né della Sicilia». 
Valeva per gli anni Sessanta, quando si andavano spegnendo  già gli ultimi fuochi dell’autonomismo e dello stesso meridionalismo. 
Vale ancora oggi, dopo le stragi, perché al Sud e alla Sicilia si guarda con sempre maggiore distacco e si provvede con commissari e leggi speciali, prefetti e repressioni, esercito e lenzuoli bianchi. 
E se c’è da decidere qualcosa di serio, lo si fa a Roma. 
Sorge un sospetto: è che il silenzio del Sud sia quello di una classe dirigente, muta perché inesistente, sudista più che meridionalista (rubiamo la distinzione a Francesco Barbagallo, autore di un recente saggio su Napoli alla fine del secolo), volta cioè alla subalternità, e all’eterna e affannosa ricerca di un rapporto subordinato con il potere (o con i poteri). 
Il Nord al contrario, magari caoticamente e a parte taluni eccessi, fa sentire la sua voce e come, a sostegno di esigenze che tutti siamo pronti a riconoscere non prive di fondamento, al punto da indurre l’intera classe politica a una frettolosa quanto superficiale conversione al federalismo. 
La verità è allora che chi è ricco è comunque sempre più ricco e chi è povero sempre più povero, anche di voce.

Seby Costanzo


167
Se la mano destra non sa quello che fa la sinistra
28 giugno 2011
I vertici delle banche indicano al mercato ecomunicano alle imprese politiche diverse da quelle che vengono praticate dalleloro strutture in campo    
Se lo Stato rende conveniente l'illegalità
22 marzo 2010
L’impresa ha bisogno di normalità e di ricavare valoredalla correttezza, in un contesto in cui uno Stato con la sua Pubblica Amministrazioneè assente e rende conveniente l’illegalità    
Le banche non chiudano il cordone della borsa
16 marzo 2010
le banche non chiudano il cordone delle borse senzaoffrire un congruo tempo di riequilibrio    
L'evoluzione dei confidi
18 ottobre 2009
a un anno dall’inizio della crisi – rapporti banche eimprese e l’evoluzione del confidi da “club degli imprenditori” a soggettotecnico di garanzia per l’accesso al credito    
Al sud ci sono competenze 
22 settembre 2009 
Al sud ci sono competenze e imprenditori di elevato livello
Se le regole non servono
25 maggio 2009
“Il sistema di valutazione del rischio delle impresenon tiene conto di chi opera nel rispetto delle regole”    
Rating segreto per le imprese 
24 maggio 2009
“Il rating attribuito alle imprese è mantenutosegreto dalle banche, cosicché l’imprenditore è all’oscuro di come vienevalutato”    
Lo Stato italiano contribuisce alla debolezza delle imprese
28 nov. 2008
Le imprese deboli sono soggette ad essere ricattate. Lo Stato attraverso la Pubblica Amministrazione ne ha una rilevante responsabilità con gli insostenibili ritardi sui pagamenti.  
Create a website